Questo articolo vuole spiegare in modo semplice, anche per chi non ha molta conoscenza del mondo informatico e digitale, cos’è e come funziona una web agency o comunque tutto ciò che riguarda la pubblicità on line (siti web, social marketing, ecc..) e quella offline (volantini, poster, ecc..). Con questo non intendo dire di affidarsi ai siti web che creano un sito in pochi passi, sempre meglio affidarsi a una web agency o a dei professionisti, perché la presenza on line non è solo sito web o solo Facebook. Dietro alle quinte c’è molto più di ciò che si pensi, e con questo articolo non credo nemmeno di riuscire a spiegare tutto. Conoscendo. però. alcuni concetti base è molto più semplice affacciarsi al mondo digitale oppure capire ciò che una web agency sta cercando di proporti.

Alla base di tutto, sia nel mondo online che in quello offline, dovrebbe esserci lo studio di una strategia su cui poi basare tutto il processo di costruzione di pubblicità in generale. Non si può pensare di passare subito “all’attacco”, infatti, con lo studio di una strategia si evita di fare errori grossolani e, soprattutto, si evitano spese gettate al vento. Quando si studia una strategia si vanno a valutare molte cose tra cui: chi sono e cosa hanno già sviluppato i tuoi concorrenti, a che fascia di pubblico è rivolta questa pubblicità (perché ogni tipo di pubblicità può includere alcune fasce di età e altre magari non riuscire a inciderla con il nostro messaggio), cosa vogliamo trasmettere a chi legge o a chi vede quello che abbiamo sviluppato e molto altro ancora ad esempio la SEO, il mobile e tanto altro. Quindi già solo dalla strategia non si può fare un “fai da te”.

web site

Dopo aver studiato una buona strategia si passa alla costruzione dei mezzi per realizzare questa strategia. Per chi tra le varie opzioni utilizzerà anche un Web Site ecco alcuni termini che sicuramente vi verranno detti e alcune tipologie di siti web che vi potrebbero essere proposti:

  • Dominio e Hosting: questi sono due termini che sicuramente troverete, in maniera molto semplice il dominio è il nome del nostro sito web ad esempio www.vostronome.it e l’hosting è lo spazio sul server che viene dedicato al vostro sito dove si può caricare tutto ciò di cui si ha bisogno. Ovviamente entrambi richiedono un prezzo annuo.
  • Sicuramente se andate in una web agency vi verrà chiesto che tipo di sito vogliate, diciamo che principalmente esistono di 3 tipi: il sito vetrina, che consiste in modo molto pratico in un sito di presentazione di quella che è la vostra azienda; poi c’è il sito e-commerce, come molti già sapranno questo tipo di sito è dedicato alla vendita dei prodotti, infine ci sono i siti lead che sono tutti quei siti che hanno la funzionalità principale di creare nuovi contatti anche in zone lontane dalla vostra.
  • Altra cosa che non sempre vi verrà detta è che ci sono vari modi per creare un sito, e ogni persona o agenzia ovviamente utilizzerà quello che ritiene più opportuno rispetto alla propria strategia o target di persone. I modi per farlo principali sono pochi: programmazione tradizionale, cioè scrivere riga per riga ogni cosa che comparirà sul vostro sito, questa modalità è molto costosa sia dal punto di vista realizzativo sia dal punto di vista manutentivo (per ogni cosa che dovete aggiungere dovrete chiamare una persona che ne sappia di programmazione); altri useranno dei CMS open source quali ad esempio wordpress o joomla, con questi CMS si può sia creare qualcosa dedicato solo a voi e che non ha nessun altro programmando il vostro sito, oppure possono essere utilizzati dei template (cioè pagine preparate da altri) che poi possono venire modificate anche totalmente quasi in base alle esigenze del cliente. Diciamo che i costi in questi casi sono leggermente più contenuti e la manutenzione è più facile in quanto può essere spiegata e una persona della ditta può aggiornare le informazioni e tutto quello che viene inserito sul sito.
  • Altra cosa che sicuramente vi verrà detta, o forse no, è che un sito ha bisogno di manutenzione. Non si può creare un sito e poi “lasciarlo fermo”, come il web è sempre in evoluzione anche un sito deve esserlo ugualmente, non si può lasciarlo fermo così com’è stato progettato, deve essere sempre aggiornato sia dal punto di vista dei contenuti sia dal punto di vista di manutenzione vera e propria, in quanto con l’arrivo di nuove tecnologie ci saranno sempre nuove cose a cui dover stare attenti per non rimanere indietro.

 

social network

Oltre ai siti web, sempre dopo lo studio della strategia, può venir proposto il social marketing, anche in questo caso meglio non buttarsi subito su Facebook o su Twitter perché sono i più famosi, ci sono molti social network ognuno con le sue caratteristiche e ognuno con i suoi punti di forza. Ogni social in base alle sue caratteristiche può essere utilizzato in maniera diversa e con diversi scopi, e ogni azienda può puntare su determinati social e lasciare perdere altri perché non le saranno di alcun aiuto. Inoltre ci sono molte tecniche che possono essere utilizzate per aumentare la visibilità, quindi anche in questo caso il “fai da te” non è molto consigliato, almeno in partenza.

google seo

Infine vorrei spiegare un po’ la SEO, di cui sicuramente le web agency ve ne parleranno anche se forse non in modo tecnico. In modo molto semplice si tratta di cercare di fare in modo che il vostro nome compaia tra i primi posti dei principali motori di ricerca, esistono varie tecniche che però non spiegherò in questo articolo, ma di base diciamo che ogni motore di ricerca ha un suo BOT che naviga per tutte le pagine dei vari siti e attraverso un algoritmo (di cui non si sanno tutt’ora tutte le caratteristiche comprese) decide il posizionamento sul motore di ricerca. Una tra le molte caratteristiche è la pubblicazione di link interessanti pubblicati sul vostro sito o collegati a siti di altri che nello stesso vostro ambito abbiano una miglior posizione.