Easywebsolution_coronavirus_illustrazione_lay_01

Stiamo affrontando un periodo molto difficile e di profondo cambiamento socio-economico, molte aziende sono in sofferenza perché le recenti restrizioni non permettono l’apertura delle serrande e questo comporta l’impossibilità di avere un guadagno.

La crisi delle imprese, che sono le principali clienti di un web designer, genera di riflesso difficoltà anche nel nostro settore.

Siamo tutti sulla stessa barca davanti ad una grande sfida: cavalcare l’onda del cambiamento o farsi travolgere.

In questo contesto c’è chi mira a puntare in alto attraverso il mercato digitale, e afferra questo momento come fosse un’occasione per accedervi, e c’è chi, rischiando di rimanere ai margini, continua a percepire il mondo digitale solo come una spesa.

 

 

Tu in che situazione ti trovi? vuoi combattere questa crisi portata dal coronavirus?

Se vuoi apprendere a cavalcare l’onda senza farti travolgere allora continua a leggere!

 

Sommario

La situazione attuale del mercato

Costumer care

Acquisizione clienti

La strategia SWORD

 

 

Per chi ancora non mi conosce mi chiamo Andrea e sono un sognatore, un creativo e un’altruista.

Quello che faccio, da più di tre anni, è realizzare siti web che è quello che mi viene meglio. Cerco il modo e lo stile migliore per trasmettere quelle che sono le idee di un’impresa ai loro potenziali clienti. Quindi se devo definirmi con una parola è web designer o marketer digitale.

Non ti dirò mai di essere il leader di settore (lo sono quasi tutti, se vai a leggere i loro testi), per cui perché dovresti sceglierne me rispetto ad un altro?

Ti dirò invece che se ti affidi a qualcuno, questa persona deve riuscire a creare un’identità unica del tuo brand che riesca ad aumentare le emozioni generate dal tuo prodotto o servizio verso le persone e quindi tuoi potenziali clienti. Ed è quello che ho fatto con i miei clienti in questi anni.

Quello che voglio fare ora invece, all’interno del mio blog o dei miei social, è creare uno spazio dove poter condividere strategie e consigli utili che puoi applicare fin da subito e che possono aiutarti a crescere.

 

Ma non perdiamo ancora tempo a parlare di me, anche perché se decidi di seguirmi inizierai anche a conoscermi, e andiamo a parlare dell’argomento principale.

In questo articolo ti racconterò qual è la situazione che si sta delineando nel nostro paese e ti lascerò una strategia che puoi mettere fin da subito e ti spiegherò perché il mondo digitale è così importante per sconfiggerlo.

Non usare il digitale sarebbe come non saper nuotare e voler affrontare il mare aperto senza una barca

Il beneficio più grande che ti porterà questo articolo sono i consigli e le strategie che potrai mettere in pratica fin da subito, senza bisogno di gravare ulteriormente sulle tue spese. Potrai anche capire com’è la situazione italiana in questo periodo e prendere spunto dalle grandi aziende presenti sul territorio nazionale.

In questo articolo non troverai fake news, di notizie false è pieno il web, tutti i dati che ti fornirò sono stati presi da siti statistici nazionali, tutti i consigli che ti ripropongo sono stati studiati da alcuni dei più bravi imprenditori italiani, le strategie che ti presenterò sono state testate su attività presenti sul territorio nazionale.

Se resti fino alla fine di questo articolo non te ne pentirai, per te potrebbe cambiare tutto.

 

La situazione attuale del mercato

 

infografia mercati top e flop

Immagine relativa ad articolo di https://www.stackline.com

Ma andiamo per ordine, lascia che ti introduca qual è lo scenario che si sta sviluppando adesso sul territorio nazionale, e nello specifico in Friuli Venezia Giulia.

Nel corso degli ultimi due anni, secondo i dati ISTAT, la media delle aziende presenti sul territorio regionale del Friuli Venezia Giulia erano 63636, ma il dato più preoccupante sono le 1541 aziende chiuse nello stesso periodo (rispettivamente 707 nel 2018 e 834 nel 2019).

In questo scenario economico non c’è un settore più in crisi di un altro, tutti ne risentono, ma alcune aziende riescono comunque a farsi strada in un mercato saturo e in cui le persone non sono disposte a spendere.

Questo scenario di forte crisi si è accentuato fortemente in questo inizio 2020, a causa del coronavirus, con un forte calo per alcuni settori economici, ma che sorprendentemente ha portato con sé anche una forte crescita e quindi positività per altri settori.

Ad esempio il settore del turismo, responsabile di 319 milioni di posti di lavoro con un fatturato di 5.7 trilioni di dollari a livello mondiale, è stato uno dei settori più colpiti a causa delle restrizioni su viaggi e spostamenti e quindi alle conseguenti cancellazioni di ogni tipo di prenotazione.

Altri settori molto colpiti da questa crisi coronavirus sono quelli dello sport e degli eventi in generale, che per evitare il dilagare del contagio hanno dovuto rimandare o cancellare molte manifestazioni già programmate da tempo.

Al contrario però ci sono settori economici che non hanno risentito di questa crisi, anzi le loro possibilità di crescita sono notevoli grazie alle restrizioni che sono state messe in atto sul territorio nazionale e globale.

Ad esempio i vari servizi di consegna cibo a domicilio hanno fatto registrare una crescita del 8.7% rispetto alla fine dello scorso anno, oppure tutti i vari servizi di streaming video, come Netflix, ai quali le entrate previste si aggirano intorno ai 25.9 miliardi di dollari a livello mondiale.

Senza ovviamente dimenticare il settore dei prodotti per l’igiene e dei dispositivi sanitari, di cui non serve nemmeno dirti i dati di crescita.

 

 

Ma come hanno fatto la maggior parte di queste aziende ad avere una crescita positiva in questo periodo?

Ovviamente la risposta che potresti darmi di getto è che avevano un prodotto che soddisfa un bisogno delle persone, quindi loro clienti, in questo momento di difficoltà e restrizioni.

Se da una parte sono d’accordo con te, dall’altra forse c’è qualcosa che non hai notato se la prima risposta che hai dato era quella.

Gli esempi che ti ho citato poco fa, cioè servizi di streaming e food delivery, hanno come strumento principale della loro comunicazione le piattaforme digitali come social network e sito internet.

Attraverso queste piattaforme comunicano con le persone, aiutano o agevolano i loro clienti attuali, acquisiscono nuovi clienti attraverso offerte promozionali studiate ad hoc per questa situazione. Insomma tutta la loro comunicazione è gestita attraverso le piattaforme digitali.

 

Vuoi anche tu essere come loro o vuoi farti sconfiggere dal virus?

Andiamo allora a scoprire un po’ le caratteristiche di cui ti ho appena parlato, cioè l’acquisizione di nuovi clienti e il customer care. E se leggerai questo articolo fino alla fine ci sarà una sorpresa per te… qualsiasi attività tu svolga

 

Costumer care

 

Partiamo proprio dal customer care, perché in questo momento bisogna prendersi cura dei propri clienti e fidelizzarli.

Questa attività di fidelizzazione può essere fatta attraverso i social network, sui quali hai la possibilità di offrire contenuti gratuiti, effettuare dirette video dove aiuti le persone, puoi programmare consegne gratuite e a domicilio attraverso post.

Puoi anche, fondamentale ed importante in questo periodo, attraverso le risposte automatiche che hai a disposizione su alcune piattaforme, rispondere alle domande più frequenti sul tuo prodotto o servizio o rispondere alle domande che ti vengono fatte dai clienti nel caso in cui tu debba prendere un periodo di assenza.

Ma come farlo nella pratica??

Il consiglio che voglio darti è quello di rivedere tutto il tuo calendario editoriale delle pubblicazioni dei social network, se non ne hai uno ti consiglio di farlo, chiedendoti cosa serve alle persone che ti seguono, e quindi cosa puoi comunicare ed offrire loro in questo momento.

Pensa a realizzare dei post che sono fatti su misura per loro e per il periodo che stiamo vivendo, in cui tutti noi siamo chiusi in casa e non abbiamo la possibilità di uscire.

Di soluzioni ce ne sono tantissime, puoi realizzare video, tutorial, podcast (contenuti audio), mettendo in luce quelle che sono le tue competenze e le esperienze che rappresentano il tuo brand.

E se non hai la minima idea di come iniziare, sentiti libero di farmi tutte le domande che vuoi…

 

 

Acquisizione clienti

 

Scegli accuratamente quali piattaforme usare e con quale obiettivo, perché alcune piattaforme social possono essere anche usate per acquisire nuovi clienti.

Io ho una tecnica che utilizzo sia per me che per (consigliare) i miei clienti, per capire quale piattaforma utilizzare nella comunicazione, e ora te la svelo senza nemmeno chiederti una mail.

Innanzitutto dividiamo tutte le piattaforme social in due MACRO categorie, short type e long type.

Nella categoria short type inseriamo tutte quelle piattaforme in cui la gente non ha tempo da dedicarti, in cui non stanno a leggere post lunghissimi e devi colpirli con due righe di testo e un’immagine. In questa macro categoria possono rientrare social network come Facebook e Instagram, dove la gente ancora non ti conosce ma tu puoi portarli nelle piattaforme che fanno parte della macro categoria long type.

Le piattaforme che fanno parte di questa categoria vengono denominate anche di content Discovery, cioè tutte le

piattaforme in cui le persone passano il loro tempo in modalità svago, vogliono consumare contenuti brevi e che richiedano lo sforzo più piccolo possibile. Quindi dovremmo creare contenuti semplici, veloci e facilmente gestibili.

Invece nelle piattaforme che fanno parte della categoria long type, come puoi ben immaginare, ricadono tutte quelle piattaforme in cui la gente passa del tempo e in cui ha tempo di leggere od usufruire di contenuti lunghi e che hanno lo scopo di farti conoscere, di far capire loro quali sono le tue competenze e di far capire loro che tu sei la persona che risolve il loro problema.

Le piattaforme che ricadono in questa macro categoria, come ad esempio blog o YouTube, vengono denominate di content Consuption, cioè le piattaforme dove le persone riescono a passare più tempo e in cui possono assorbire contenuti che richiedono uno sforzo maggiore. Cercano molto spesso contenuti per aggiornarsi, studiare o approfondire determinati argomenti, e sono alla ricerca di contenuti più creativi.

L’ideale, ed è il consiglio che do a tutti i miei clienti e che a te svelo in questo articolo, è scegliere una piattaforma per macro categoria e portarla avanti con uno specifico obiettivo, anche se l’obiettivo finale è quello di portare le persone sul sito web in modo da acquisire un loro contatto o farli diventare dei veri e propri clienti.

 

Perché proprio sul sito internet?

Per questa domanda non esiste una sola risposta, per questo di darò quelle che dal mio punto di vista sono le più importanti.

digital-2020-global-digital-overview-january-2020-v01-95-1024

immagine relativa ai dati rilasciati da hootsuite per il 2020

Innanzitutto per il numero di persone. e quindi di potenziali clienti per i tuoi prodotti o servizi, che quotidianamente sono online, che si aggirano attorno ai 2.5 miliardi e che come potrai facilmente dedurre sono un ottimo bacino di potenziali clienti.

 

Tutte queste persone, attraverso il tuo sito internet, posso trovare i tuoi prodotti o servizi anche se durante questo periodo la tua attività non è aperta al pubblico e possono informarsi su di essi 24 ore su 24 per 7 giorni su 7.

Attraverso questo “biglietto da visita” online puoi generare traffico verso il tuo brand, e promuovere la tua attività, a costi più contenuti rispetto alla pubblicità tradizionale e come ti ho detto prima ad un bacino di utenza molto più ampio.

Un altro punto molto importante riguarda il viaggio decisionale che porta una persona a fare un acquisto. Devi sapere che il 93% di esse viene preso attraverso una ricerca online sui vari motori di ricerca, e quindi farsi trovare in quel momento diventa fondamentale per far crescere il fatturato della tua azienda.

Infine hai la possibilità di creare pagine di acquisto, pagine per far accedere le persone a degli sconti, pagine e notizie che portano le persone a lasciare il loro contatto e ovviamente far aumentare l’idea che le persone hanno del tuo marchio.

Come vedi le possibilità che un sito web mette a disposizione sono davvero molte, e in base all’obiettivo che hai in mente puoi decidere quali strumenti utilizzare.

 

So che non è mai facile credere a una persona sulla parola, per questo voglio portarti un esempio che ricade proprio nel territorio del Friuli Venezia Giulia, e sto parlando di Ferriere Nord S.p.a.

Ferriere Nord è un’azienda famosa a livello regionale, nazionale e internazionale.

Possiede un sito web di tipo vetrina cioè sui cui non vende direttamente i propri prodotti e quindi non hai la possibilità di aggiungere nulla nel carrello. Utilizza sei social network tra cui ad esempio Instagram e YouTube.

Dati alla mano, anche se un po’ datati, il fatturato tra il 2016 e il 2018 è aumentato del 53.33% per un utile che si aggira attorno ai 20 milioni.

Non male vero questi risultati grazie alle piattaforme digitali?!

 

 

 La strategia SWORD

 

Se tu come me non vuoi aspettare che sia tutto pronto e perfetto (un semplice sito web ad esempio richiede del tempo) ma vuoi subito iniziare a realizzare qualcosa per prepararti al riavvio del mercato ho preparato qualcosa per te.

Come ti avevo anticipato all’inizio ho preparato una strategia, anzi per meglio dire delle linee guida formate da varie tips che ho ricercato, imparato da imprenditori digitali e ovviamente testato.

Ho deciso di chiamare questa strategia: SWORD.

Perché proprio SWORD?

Perché la spada è un simbolo che richiama subito alla battaglia e al combattere, e sia io che tu dobbiamo combattere questo virus e l’ascesa negativa del mercato.

Quindi andiamo subito a scoprire di cosa tratta questa strategia….

S = STRATEGY:

In questo momento è davvero importante ripensare alla strategia di comunicazione, puntando sulle attività che già funzionano, focalizzandoci solo sui prodotti che sono utili ai clienti.

Questo perché è poco efficace cercare di andare bene a tutte le persone, è molto più efficace avere un target ristretto e con pochi prodotti per diventare nella mente di quelle persone il punto di riferimento per risolvere il loro problema.

W = VIRTUAL VALUE:

Per rimanere vicino alle persone, non servono solo prodotti o servizi a cui per forza devono accedere attraverso un compenso economico.

Bisogna creare per loro dei contenuti che gli diano valore in maniera gratuita, che li ispirino e che risolvano alcuni loro problemi.

Per fare questo è possibile utilizzare anche il mondo digitale, siti web e piattaforme social, creando ad esempio degli eventi live sui social, oppure webinar o podcast.

Questo oltre ad aiutarli, ed a sconfiggere la paura che hanno in questo periodo, creerà una forte empatia nei confronti del tuo brand.

O = OUR CUSTOMERS:

“i clienti sono attratti dalle promesse, ma vengono mantenuti attraverso la soddisfazione”

Può sembrare una semplice frase fatta, ma i clienti sono davvero il centro nevralgico di qualsiasi attività.

Devono sapere che tu tieni alla loro sicurezza e che farai di tutto per soddisfare i loro bisogni, senza approfittare di loro.

Ricordati di non lavorare per loro, ma di lavorare con loro!

R = REDUCE PRODUCTS:

Come anticipato precedentemente, non serve avere molti prodotti e pubblicizzarli con un marketing aggressivo.

In questo periodo di forte crisi, è meglio puntare su pochi prodotti o servizi, che sono quelli di cui hanno bisogno di clienti.

Questo permetterà, sempre come anticipato prima, di dedicare tutte le strategie e le forze di marketing su pochi prodotti per farli arrivare alle persone giuste nell’esatto momento di cui ne hanno bisogno.

D = DIGITAL STRUMENTS:

Gli strumenti digitali sono importantissimi, soprattutto in questo periodo in cui le restrizioni non permettono di essere presenti nella sede della propria attività.

Ma oltre agli strumenti “classici”, ce ne sono altri che in questo periodo vanno presi in considerazione. Ad esempio si può utilizzare questo periodo per migliorare il proprio posizionamento sui motori di ricerca attraverso la tecnica denominata SEO.

Attraverso l’analisi dei dati della SEO, è possibile migliorare la propria comunicazione e le proprie strategie di marketing, che porterà anche ad un possibile aumento del futuro fatturato.

In questa strategia come hai potuto notare non ci sono tutte e 30 le linee guida che uso di solito, ma se sei interessato a riceverle tutte puoi compilare questo form e te le invierò tutte.

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Siamo arrivati alla fine di questo articolo, abbiamo visto come alcuni settori economici sono stati influenzati negativamente dal corona virus e come altri ne sono stati avvantaggiati, grazie alla loro specifica tipologia di prodotto ma anche grazie al mondo digitale.

Sito internet e social network possono essere un’arma davvero potente in questo periodo, sia per trovare nuovi clienti ma anche per coccolare quelli che già lo sono.

Abbiamo visto nel dettaglio come le varie piattaforme social possono essere suddivise in long e short type e come dovrebbero essere scelte per la propria comunicazione.

Infine ti ho fornito una strategia pratica, la strategia SWORD, applicabile fin da subito per la tua comunicazione, per combattere questo periodo.

Se sei diventato un po’ curioso, o vuoi mettere in pratica la tua idea che ti girava in testa, cioè entrare nel mondo online, compila il form sottostante e ti invierò, senza nessun impegno, un preventivo su misura per le tue esigenze.

P.S.: Sto aiutando molti miei clienti nella comunicazione per questo periodo…

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Un abbraccio – Andrea