Ciao, sei anche tu un marketer?

Da poco hai un nuovo cliente che opera nell’ edilizia?

Se sì, devi assolutamente leggere questo post che ho scritto per te!

Cerco di darti alcuni consigli in modo che tu possa trasformare il blog del tuo cliente in un’icona per il settore edile.

Come si dice l’ambizione non è mai troppa! Ahahah

 

Iniziamo!

Se hai fatto alcune ricerche su Google, noterai che molti professionisti / imprese nel settore edile puntano molto a creare blog zeppi di contenuti.

Quindi creano la loro presenza digitale attraverso il content marketing.

Una delle caratteristiche più rilevanti proprie di un blog è l’utilità che offre attraverso il testo dei suoi post.

E ciò ti fa capire che la cosa più importante è parlare all’utente e per l’utente. Detto ciò dovrebbe essere chiara la regola d’oro: gli utenti devono poter trovare nei tuoi contenuti risposte alle loro domande.

Il goal predominante nel content marketing è rispondere in modo concreto ad un dubbio dell’utente fornendogli una soluzione pratica ed immediatamente applicabile.

effetto_wowQuando escono dal blog devono poter esclamare: “C***o perché non ci ho pensato prima, ora corro subito a metterlo in pratica!“.

Magari scrivi cose utilissime, ma la percezione dell’utilità dei contenuti è scarsa, quindi il tuo lavoro deve consistere nel far capire all’utente di aver in mano la soluzione ai suoi problemi e soprattutto che sia alla sua portata (insomma facile da applicare).

Puoi veramente divertirti fornendo consigli, news di settore, spiegare in modo chiaro le norme sull’edilizia ed a volte assumendo anche un tono più specifico del topic, a patto che ci sia però un interesse, altrimenti andresti a produrre un contenuto non utile.

La SEO è fondamentale, ma non pensare che bastino le giuste keyword attirando gli utenti in target, perché il testo da solo non può farcela a convertire (trasformare l’utente di passaggio in iscritto alla newsletter o cliente).

Puoi utilizzare le immagini e i video per supportare il testo.

 

immagine cantiereIniziamo con le immagini.

L’attenzione dei visitatori può essere facilmente catturata da una bella immagine, infografica, piuttosto che dal semplice testo inzialmente.

 

Riguardo alle immagini non serve solo disporre della migliore risoluzione, ma è importanti che siano:

  • coerenti: La scelta dell’immagine non va fatta a random, ma deve essere sempre in linea con il topic di cui si sta parlando. In un blog di edilizia le immagini dovranno riguardare i lavori portati a termine con successo, i lavori in corso d’opera (quindi immagini dei cantieri), i progetti, le tecniche di lavorazione (senza scegliere nel dettaglio, nel caso si impiegano metodi innovativi brevettati) ed i materiali impiegati;
  • riconoscibili:Le immagini devono poter essere correttamente recepite, funzionano se colpiscono subito l’attenzione, oppure se rompono i dettami tradizionali, un po’ come se fossero figlie dell’innovazione;
  • adeguate: L’estetica non bisogna sottovalutarla e quindi le immagini devono essere cool, alla moda, altrimenti risultano inadeguate. Pertanto bisogna focalizzarsi sui gusti degli utenti;
  • infografiche: Con tutto ciò il testo che fine ha fatto? Possiamo anche combinare un matrimonio tra testo ed immagini, quando si vogliono ad esempio racchiudere dei datasheet e per non renderli noiosi, si scelgono schemi grafici immediatamente leggibili con il minimo impegno.

 

videoInvece vediamo per quanto riguarda i video.

I paragrafi del post rappresentano i vari piani del palazzo, le immagini l’arredamento, ma manca qualcosa! Bisogna portare allegria! Ed ecco che ci vengono incontro i video.

Puoi impiegare dei droni che mostrano lo stato dei lavori in un cantiere ed hai così un bel contenuto da mostrare ai potenziali clienti o a quelli attuali per fidelizzarli, facendo vedere loro come si svolgono i lavori dietro le quinte.

Da questi video deve evidenziarsi subito la capacità dell’azienda edile di organizzarsi e di risolvere eventuali problemi con molta maestria, palesando quindi notevoli capacità di problem solving.

I video alimentano la fiducia del cliente nei confronti del business edile ed ecco che se prima manifestava sospetti, vedendo questi piccoli cortometraggi si sentirà più sicuro, capirà di essere in buone mani.

Lo strumento del video lo puoi anche usare per condividere i valori portanti dell’azienda.

 

Che ne dici? Ci vediamo nei commenti!

Un caro saluto,

Andrea – l’Artigiano del Web