Ti sei mai fermato a guardare come reagiscono le persone alla tua pubblicità aziendale?

Immagino di no… o sicuramente non completamente…

Questo perché, in questo periodo storico, qualsiasi persona e quindi potenziale cliente è bombardato su moltissimi canali da pubblicità, compresa la tua, e molto spesso non riesce ad attrarre la sua attenzione.

Quindi esiste un problema? direi proprio di sì… e anche più di uno…

Andiamo ad analizzarli velocemente…

PROBLEMI

La pubblicità che non attrae le persone le porta a vederla come qualcosa di inutile, che non serve, e quindi saranno più propense ad innalzare dei muri su tutte le tipologie di pubblicità.

Come puoi benissimo capire questo è un grandissimo problema, perché anche tu che vuoi raggiungere i tuoi potenziali clienti avrai molte difficoltà del farlo per via di questo modo di pensare che loro hanno sviluppato negli anni.

Inoltre in questo periodo dove anche gli strumenti tecnologici sono sempre in continua evoluzione, la persona non guarda più solo allo scopo per cui è stato creato il tuo prodotto o servizio, ma reputa importantissimo l’esperienza e le emozioni che gli porta dopo averlo acquistato e nel momento in cui lo acquista.

Quindi baserà le sue decisioni di acquisto anche su queste caratteristiche e non più sulla semplice utilità, andrà a cercare il prodotto che gli da le maggiori sensazioni ed emozioni, oppure sul desiderio sfrenato di avere un prodotto.

punto di domanda

Ma come risolvere questo spiacevole problema?

Una tecnica che punta a risolvere questo problema, cioè raggiungere nel migliore dei modi il cliente, è il marketing emozionale, che cerca di raggiungere il lato emotivo della persona e la porta più facilmente verso l’acquisto del prodotto o servizio.

Bello vero?!? poter raggiungere qualsiasi persona, e quindi tuo potenziale cliente, verso l’acquisto del tuo prodotto… Adesso immagino vorresti subito mettere in pratica questa tecnica per incrementare le tue vendite…

ALT! non correre troppo… utilizzare questa tecnica nel modo sbagliato ti porterà nuovamente ai problemi di cui abbiamo parlato prima, cioè non raggiungere nella maniera giusta i tuoi clienti.

Questa tecnica, come tutte le altre tecniche di marketing, deve essere basata su specifici obiettivi e con determinate strategie che porteranno al risultato.

Se sei arrivato a questo punto, vorrai scoprire quali sono gli obiettivi e quali sono le piccole diverse strategie da applicare.

obiettivi

Iniziamo da quali sono gli obiettivi che questa strategia si pone?

Gli obiettivi principali sono la fidelizzazione del cliente e il loro coinvolgimento emotivo nei tuoi confronti.

Per tante persone questi sembrano paroloni senza senso, per altre invece sono pane quotidiano… Quindi voglio riassumerti in due righe cosa significano.

FACCINA SORRIDENTEFidelizzare un cliente significa consolidare il legame fra i clienti e l’azienda, cioè se un cliente ha avuto un’esperienza positiva con il tuo prodotto, o durante il suo acquisto, assocerà subito la tua azienda come soluzione al suo problema. Quindi, soprattutto con questi clienti, bisogna cercare di valorizzarli il più possibile con i mezzi che si hai a disposizione.

Coinvolgere emotivamente i tuoi clienti, significa semplicemente far vivere loro delle esperienze uniche, positive e piacevoli in modo che gli rimangano impresse nella memoria attraverso le emozioni che hanno provato. Anche questo assocerà il tuo prodotto alla risoluzione del loro problema.

 

Questo è anche uno degli obiettivi principali del marketing in generale, far sì di essere nella mente delle persone che ha già acquistato da te ha soluzione al loro problema specifico.

Lo so…c’è qualcosa che manca in tutto ciò… ho parlato fino adesso di emozioni e sensazioni da far provare al cliente, ma non ti ho spiegato quali sono e come utilizzarle.

Questo perché se già all’inizio te le dicevo avresti subito cercato di metterle in pratica, sapendo poco di perché usarle e su quali obiettivi puntare.

Adesso che sei arrivato a questo punto, ed hai un’infarinatura generale su quello che può portarti il marketing emozionale, ti spiego quelle che sono le strategie. Mi raccomando non buttarti subito a capofitto ma cerca di analizzare la tua situazione e trovare quella più adatta a te e ai tuoi clienti in modo da sfruttarle al meglio e non ricadere di nuovo nei soliti problemi.

OK… PARTIAMO…

La prima strategie è quella di coinvolgere la percezione sensoriale per influenzare il cliente prima, durante e dopo l’acquisto. Questa tecnica aiuta a migliorare le impressioni che il potenziale cliente avrà del tuo prodotto o servizio. Un esempio di utilizzo può essere quello di far provare con mano prima dell’acquisto un prodotto, o far degustare un assaggio del tuo prodotto, e ci sono molti altri esempi.

La seconda strategia è quella di coinvolgere la persona attraverso le sue azioni mentali, cioè spingere il consumatore ad interagire cognitivamente con i prodotti acquistati. Per esempio ponendo domande o creando contest offrendo in cambio soluzioni a loro eventuali problemi.

La terza strategia è quella che si basa sui sentimenti ed emozioni del cliente. Questa tecnica è molto utilizzata per creare un forte legale tra la tua azienda e il cliente, in modo che quest’ultimo ricordi sempre la tua azienda per l’esperienza che ha vissuto.

Marketing emozionale

L’ultima strategia utilizza le relazioni che si andranno a creare riunendo tutte le persone interessate ad un determinato argomento, questo porterà ad avere un gruppo in target con il tuo prodotto e quindi saranno più propense ad acquistarlo grazie alle opinioni che verranno espresse all’interno di questo gruppo. L’esempio più lampante sull’utilizzo di questa tecnica è la Apple.

Ecco ora hai scoperto quali sono le strategie che vengono utilizzate nel marketing emozionale, e quindi per togliere tutte quelle barriere mentali che negli anni si sono instaurate nella mente delle persone.

Ora mi raccomando, studia il tuo caso specifico e cerca quali sono i tuoi obiettivi principali e le tecniche adatte alla tua realtà.

Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni sul marketing, non esitare a contattarci che tramite una consulenza del tutto gratuita analizzeremo assieme la tua situazione e cercheremo di realizzare quello che fa per te.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi articoli iscriviti alla nostra pagina Facebook.

Oltre a questo articolo, ti metto a disposizione gratuita il pdf del nostro articolo più letto sulla percezione dei colori: scaricalo ora.