Preavviso che questo articolo sarà un po lungo, però cerca di chiarire abbast cosa sia l’ E-mail Marketing e come sfruttarlo al meglio.

Cos’è l’Email marketing

Anche con l’Email marketing invierai delle email ai tuoi lettori/clienti, ma attraverso una strategia efficace, creando un sistema automatizzato e finalizzato a raggiungere degli obiettivi.
Una strategia di email marketing consente di fare avanzare il rapporto tra te ed il tuo lettore/cliente, portarlo ad un livello successivo di fiducia, in modo che si crei uno stretto legame, ed il tuo lettore/cliente acquisti anche i tuoi prodotti.

Il processo di acquisto, con l’esistenza di Intenet, si compone di questi passaggi:

  1. Il potenziale acquirente non sa ancora che esisti, ma vuole acquistare qualcosa
  2. Il prospect sente parlare di te, vede un tuo articolo, un tuo post, ma non si fida ancora di te
  3. Il prospect inizia ad interessarsi a quello che dici, trova i tuoi contenuti interessanti ed utili
  4. Il prospect ti confronta con i tuoi competitors, raccoglie ancora informazioni prima di decidere se acquistare da te
  5. Il prospect diventa tua cliente

Qualsiasi sistema di vendita attraversa queste fasi:

Conoscenza > Contatto (rapporto – trattativa – fiducia) > Chiusura della vendita

L’Email marketing si inserisce proprio all’interno di questa strategia, per trasformare un prospect che non ti conosce e non si fida di te, in un cliente.

All’interno di una strategia di Email marketing ci può stare la Newsletter periodica, ma è solo uno degli eventuali tasselli di un sistema più ampio. La Newsletter periodica è il tassello dell’Email marketing che serve a “nutrire” e nostri contatti con contenuti nuovi, o anche vecchi, ma l’importante è che siano di valore per il lettore.

L’Email marketing si compone di diverse operazioni, che sono:

  1. l’acquisizione del contatto
  2. la presentazione al contatto
  3. il nutrimento del contatto (e qui entra in gioco anche la Newsletter periodica)
  4. la conversione
  5. la gestione dei contatti non attivi

Come funziona l’Email marketing

Se sei stato bravo a scrivere contenuti sul tuo blog, ogni giorno avrai dei visitatori e dei lettori, che trovano i tuoi articoli cercando informazioni su Google, oppure nella tua pagina Facebook oppure sui altri social network.

Il lettore tipico che arriva sul suo sito, legge quello che gli serve, e se ne va.
Andrà poi a leggersi il contenuto che gli sembra utile, su un altro sito.

Importando invece una strategia di Email marketing efficace, puoi farti lasciare l’email da quel lettore, ed approfondire il rapporto con lui, fornendogli ulteriori informazioni di cui ha bisogno, e guidandolo fino all’acquisto.
Una volta catturata l’Email del tuo lettore, attivi un legame con lui che continuerà a prescindere dal fatto che esista Facebook o meno, dal fatto che Facebook ti chiuda la pagina o dal fatto che tu sia primo o ultimo nei risultati di Google.
Se sai coltivare bene le email raccolte, potrai “nutrire” i tuoi lettori in modo da trasformarli in acquirenti.
Questo non significa affatto bombardare quella email con continue offerte di vendita, sconti, promozioni.

Fasi del’ Email Marketing

Fase 1, di acquisizione del contatto, deve avvenire offrendo qualcosa di veramente utile in cambio della email ad esempio un ebook, dei video, una checklist. Naturalmente gratuito.
Quindi il lettore deve percepire che sta scaricando qualcosa di utile.

Nella fase 2, ci si presenta al contatto, spiegando chi c’è dietro al sito visitato, quindi si va a creare un rapporto più stretto, di fiducia.
In questa fase, l’interesse del contatto è più che mai vivo, è stato lui ad interessarsi ad un nostro contenuto, ad entrare in contatto con noi, per cui è il momento giusto per creare un legame più forte.
Dopo il download del nostro contenuto utile, possiamo già, oltre che presentarci, proporre nei giorni successivi un nostro prodotto, collegato direttamente all’argomento a cui si era interessato il lettore.
Nell’Email marketing, dovrai bilanciare i contenuti utili e gratuiti che offri e le proposte di vendita che fai. Più è costoso un prodotto che vai a proporre, più contenuti utili e gratuiti dovrai aver regalato al lettore, per renderlo propenso alla vendita.

Solo la fase 3 è quella della Newsletter periodica, che serve a tenere il contatto “caldo”, cioè a mantenere vivo quel rapporto che è iniziato dallo scaricare un nostro contenuto gratuito.

La fase 4, la conversione, può avvenire in vari momenti della tua “relazione” col cliente. Ci sono offerte a basso costo, che convertono anche con una semplice email. Prodotti più costosi richiedono vari invii di email, distribuite nel tempo.

Anche la fase 5 è importante, perché i contatti non attivi, che non aprono le tue email, non cliccano sui tuoi link, sono dannosi ed è meglio perderli che trovarli.
Una efficace strategia di Email marketing ti consente anche di gestire i contatti che vedi non attivi da tempo, di risvegliarli dal come e di recuperarli.

L’elemento più importante nella strategia di Email marketing è dunque la lista di email.
Le tue liste di email devono essere suddivise in base all’interesse espresso dai tuoi utenti, e dovrai inviare loro solamente materiale in tema al loro interesse.

Il bello dell’Email marketing è che tutto questo sistema si può impostare una sola volta, e poi lavora in automatico.
Quindi il lavoro duro si fa una volta sola, dopo di che si tratta di monitorare i risultati, di testare soluzioni e di affinare le tecniche.

Per impostare una strategia efficace di Email marketing, non bisogna improvvisare.
Dare comunicazioni sbagliate a chi ti ha appena affidato la sua email, è sicuramente dannoso.
Inoltre è importante conoscere le regole per non finire nello spam, con gravi danni alla visibilità delle tue email.
Vi consiglio un sito molto utile da cui anche io ho preso ispirazione per questo articolo http://www.internetbusinesscafe.it/ che offre anche opportunità di corsi e articoli scritti da vari blogger sul mondo del digitale.