Ciao, come va?

Oggi voglio parlarti di una piattaforma che molto spesso è sottovalutata da molte persone che possiedono un sito web. Sto parlando del blog.

Avere un blog non è affatto semplice. Infatti al suo interno bisogna cercare di inserire contenuti che riescano a catturare la persona che sta visitando il tuo sito web, in modo da tale che legga fino in fondo i tuoi articoli, che diventi un fan del tuo blog e lo condivida con le persone che conosce.

Ti piacerebbe riuscire in questo?

Immagino di sì… Alla fine di questo articolo, con i suggerimenti ti spiegherò avrai un’idea di quelli che sono i punti principali da non sottovalutare per raggiungere questo obiettivo.

Molte persone che possiedono un blog, ancora prima di iniziare a svilupparlo, non si pongono una domanda fondamentale.

Vuoi sapere qual è? La risposta è molto semplice…

clientiQuali sono le persone a cui vuoi rivolgerti? Rispondendo a questa domanda potrai capire bene quali sono gli argomenti e il linguaggio che puoi utilizzare per catturare il loro interesse.

Quindi cerca di immaginare una persona che potrebbe leggere un tuo articolo ed identifica alcune caratteristiche demografiche, quali sono i suoi interessi o i problemi che vuole risolvere. In questo modo riuscirai a trovare tutti gli argomenti su cui potrai scrivere.

A questo punto potrai iniziare a scrivere i tuoi articoli ma stai attento perché non basta il semplice contenuto o il linguaggio, ci sono dei piccoli accorgimenti che è sempre bene utilizzare nella stesura.

Non vorrai mica sbagliare vero?

Alcuni di questi li vedi già all’interno di questo articolo, anche se forse non te ne sei ancora accorto…  (Adesso sicuramente starai cercando nell’articolo quali possono essere… ma ti semplifico la vita…)

Troverai di seguito alcuni suggerimenti per la struttura del tuo articolo…

Innanzitutto cerca di trovare un titolo molto accattivante, che catturi la persona ancora prima che apra l’articolo.

bamQuando una persona cerca su Google un argomento, attraverso le parole a cui è interessato, con il titolo del tuo articolo devi già catturare la sua attenzione nei risultati di ricerca, altrimenti sarai uno tra i tanti articoli e la persona non aprirà quasi mai il tuo articolo.

Una volta che hai catturato la sua attenzione arriva la parte interessante e più difficile, cioè cercare di non far uscire immediatamente la persona dal tuo blog.

Come farlo?

Come prima cosa, nella prima parte dell’articolo cerca di presentare in maniera molto semplice quello che troverà all’interno dell’articolo, cioè crea un’introduzione accattivante.

Se una persona è davvero interessata a quello che stai scrivendo rimarrà sicuramente a leggerlo, altrimenti se non è interessata chiuderà la pagina, questo però significa che tu avrai perso un lettore che non è davvero interessato a quello che scrivi e quindi fuori dalle persone a cui vuoi rivolgerti.

lettura difficileOra cerca di rendere la lettura meno difficoltosa, in quanto una persona fa molta fatica a restare concentrata nella lettura sullo schermo del suo pc, o smartphone o tablet.

Per fare questo esistono vari modi, come ad esempio suddividere in paragrafi molto brevi il testo, utilizzare immagini inerenti che possono staccare un attimo l’occhio dalla lettura, inserire link, usare un solo colore e un solo stile di caratteri molto semplice da leggere senza andare a cercare qualcosa di strano e particolare.

Vuoi sapere se c’è qualche accorgimento da adottare per i punti che ti ho appena detto? Immagino di sì…

Ecco un piccolo elenco delle cose che puoi fare:

  • Per suddividere in paragrafi puoi utilizzare le varie tipologie di sottotitolo che ti vengono messe a disposizione, questo ti darà la possibilità di suddividere per argomenti il testo.
  • Per le immagini cerca di utilizzarle di alta qualità visto che hanno lo scopo di aiutare nella lettura e non sono solo di abbellimento. Cercando magari di contenere le sue dimensioni.
  • Se vuoi inserire link all’interno della stesura del tuo articolo, cerca di utilizzare indirizzi web che aiutino la persona a incrementare ancora di più le conoscenze sull’argomento o che portino a tuoi articoli che parlino in maniera molto specifica di quel argomento.

Sempre per rendere la lettura meno difficoltosa, utilizza il grassetto per identificare le parole chiave che utilizzi all’interno del tuo articolo o per i passi fondamentali. Infatti se una persona non leggerà tutto l’articolo il suo occhio cadrà sicuramente sulle parti evidenziate che riassumono tutti i concetti principali.

Un altro modo che puoi utilizzare per rendere efficace un articolo è quello di spiegare le cose con un linguaggio molto semplice e senza parole molto tecniche, questo perché non saprai mai effettivamente chi legge l’articolo.

Può essere sia una persona esperta sull’argomento che stai spiegando, ma anche una persona che non ne ha mai sentito parlare.

Quindi più il linguaggio sarà semplice più qualsiasi persona riuscirà a leggere in maniera ottimale il tuo articolo, ed eventualmente a chiederti informazioni nei commenti.

Vuoi ancora qualche accorgimento tecnico?

Se sei arrivato fino a questo punto immagino di sì…

A questo punto voglio lasciarti un ultimo suggerimento che non tante persone ti diranno e che collega tutte le parti di cui abbiamo parlato fino ad ora, e soprattutto ti aiuterà con i motori di ricerca.

keywordsQuando hai identificato la parola chiave del tuo articolo, cioè quella più importante e che viene denominata keyword, cerca di inserirla all’interno del titolo, all’interno dell’introduzione, come testo alternativo dell’immagine che utilizzerai di tutti i punti di cui abbiamo discusso in precedenza.

Questo inserimento non deve essere assolutamente sforzato nel testo ma deve essere inserito in maniera contestuale e che lasci la lettura semplice.

Per concludere questo articolo, voglio lasciarti con due frasi che per molte persone saranno scontate, forse anche per te, ma non è così.

“Scrivi contenuti originali”

Sul web ci sono migliaia di articoli, migliaia di persone che scrivono o parlano dello stesso argomento, cerca di distinguerti dalla massa!

“Rileggi prima di pubblicare”

Rileggendo il tuo articolo potrai trovare errori di cui non ti sei accorto mentre lo scrivevi, quindi mi raccomando prima di pubblicare rileggi attentamente l’articolo! Magari anche dopo un buon caffè 😉

 

Che ne pensi? Li avevi già individuati tutti prima della fine dell’articolo?

Se questo articolo ti è stato utile oppure vuoi condividere ulteriori suggerimenti con le altre persone ci vediamo nei commenti.

Un abbraccio

Andrea, l’artigiano del web