In questi ultimi anni hanno iniziato a venire sempre più utilizzati i chatbot.

Sai cosa sono e perché vengono utilizzati?

Se sei una piccola o media impresa immagino che tu non ne abbia sentito parlare o che sia un argomento molto ostico, quindi ecco una piccola spiegazione su questo strumento.

Cosa sono i chatbot?

chatbot messenger

In parole molto semplici sono dei programmi creati per interagire automaticamente con i messaggi ricevuti sulle tue varie piattaforme. I chatbot possono essere programmati per rispondere allo stesso modo ogni volta oppure per rispondere in modo diverso ai messaggi contenenti determinate parole chiave.

I messaggi di risposta quindi possono aiutarti a dare una risposta istantanea alle domande dei tuoi clienti, per rispondere ad un reclamo o a un problema che un tuo cliente puà avere su un tuo prodotto o servizio, per avere ulteriori informazioni e molto altro.

Questo ti porterà a rimanere competitivo sul mercato, in quanto sempre più aziende cercano di automatizzare il maggior numero di processi possibili.

 

Non ne sei ancora convinto? Ecco alcuni vantaggi che possono portarti i chatbot.

24h

Il primo vantaggi, che è anche il più semplice, è il risparmio di soldi e ti tempo in quanto non ci dovrà essere una persona fisica a rispondere alle domande che ti possono essere fatte. Quindi potrai sfruttare entrambi questi aspetti in altri ambiti della tua azienda.

Un vantaggio molto importante che può portarti l’utilizzo di questi programmi è un servizio di assistenza 24h su 24, quindi anche quando la tua azienda è chiusa il tuo potenziale cliente potrà ricevere informazioni o assistenza.

Se non viene utilizzato, come potrai ben immaginare, quando il tuo negozio è chiuso il tuo cliente non potrà ricevere alcun tipo di assistenza ma dovrà aspettare il giorno successivo, questo lo porterà a cercare altre persone che gli porteranno risposte nel minor tempo possibile.

info

Un altro vantaggio è che utilizzandoli puoi reperire informazioni dei tuoi clienti o persone interessate ai tuoi prodotti, in quanto ponendo domande all’interno di questo automazioni riuscirai a farti rispondere in maniera molto diretta da loro. Inoltre potrai avere contatti da utilizzare in altri ambiti del social media marketing.

L’ultimo vantaggio che voglio indicarti e che in molti pensano sia molto semplice, è il fatto che puoi guidare l’utente a reperire le informazioni sul tuo sito web o altre piattaforme. Infatti molte persone potrebbero avere difficoltà nel ricercare le informazioni all’interno del tuo sito web se esso è molto complicato.

Ponendo alcune semplici domande potrai guidarli facilmente e inserire direttamente la pagina dove farli atterrare.

 

Arrivati a questo punto immagino ti starai chiedendo quali e quanti chatbot esistono…

In questo momento esistono molti chatbot tra cui ad esempio per i messaggi di Twitter, con il messenger di Facebook e per il tuo sito web.

 

Ma quali sono i passi per costruire il tuo chatbot?

Potremmo suddividere i passi in tre categorie fondamentali: strategia, costruzione e monitoraggio.

Iniziamo a vederli?

obiettivi

Per prima cosa devi capire e definire quale sia il tuo obiettivo di utilizzo, ad esempio vuoi generare contatti oppure vuoi rispondere alle loro domande. La definizione dell’obiettivo è il punto di partenza fondamentale sia per i chatbot sia per qualsiasi altro progetto online e offline.

Trovato il tuo obiettivo, studiando quelli che sono i tuoi utenti o clienti, devi capire quale sia la piattaforma più adatta a raggiungere il tuo obiettivo. Quindi dovrai scegliere tra realizzare ad esempio un chatbot con Facebook Messenger oppure con le altre piattaforme.  A questo punto devi costruire la strategia basata sui primi due punti, quindi devi capire con quali contenuti desideri coinvolgere i tuoi utenti, quindi ad esempio se vuoi dare una risposta alle domande cerca di capire quali sono le domande più frequenti che ti possono essere fatte in ogni ramo della tua azienda e costruisci il percorso che porterà l’utente alla migliore risposta possibile.

 

A questo punto avrai finito la prima categoria di strategia e avrai già le linee guida che ti porteranno alla costruzione. Quindi iniziamo a vedere come proseguire…

 

under_construction

Nella fase di costruzione come prima cosa devi costruire il messaggio di benvenuto, che ogni utente appena inizia a interagire visualizzerà. Questo messaggio è molto importante in quanto è la prima impressione che il tuo cliente avrà parlando con il tuo programma.

In questo messaggio puoi anche dire che stanno parlando con un robot e avvisare quando potranno parlare con una persona, presentare un po’ la tua azienda e porre domande per capire qual è il problema o il motivo per cui l’utente ha voluto interagire con il tuo robot.

Dopo aver realizzato il messaggio di benvenuto inizia a pensare a quale percorso potrebbero fare gli utenti, in base alle domande che tu porrai nel primo messaggio. Praticamente devi mappare un’intera conversazione tra te e la persona con cui potrai interagire. Quindi dalla prima domanda trovare le migliori risposte e anche le successive domande che possono venir poste, questo dall’inizio fino alla risposta finale.

Quando sei arrivato ad avere sott’occhio tutta la tua conversazione puoi iniziare a pensare ad inserire immagini, gif e qualsiasi elemento visivo che può aiutarti ad interagire con l’utente.

Siamo arrivati alla fine, quando il tuo “albero” sarà completo potrai inserire il tuo bottone di invito all’azione che porterà la persona sulla pagina di destinazione che tu hai ritenuto più importante.

Ad esempio dopo tutte le domande puoi aver deciso di far arrivare le persone alla tua pagina di vendita, quindi inserirai una call to action che porterà l’utente a compiere l’azione più importante cioè quella di acquisto.

info

Ora hai tutto pronto, ma non avrai voglia che le persone rimangano bloccate o non siano soddisfatte vero? Quindi è meglio vede anche gli ultimi due punti che fanno parte della categoria del monitoraggio.

Prima di mostrare al mondo la tua creazione testa tutti i “possibili rami del tuo albero”, molte piattaforme per realizzarle hanno la possibilità di anteprima.

E alla fine di tutto monitora i tuoi utenti, quali sono le informazioni o altre domande, il tuo chatbot può sempre essere migliorato.

 

Questa è solo una breve spiegazione di cosa sono e come funzionano i chatbot. Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni esitare a contattarci che tramite una consulenza del tutto gratuita analizzeremo assieme la tua situazione e cercheremo di realizzare quello che fa per te.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sui nuovi articoli iscriviti alla nostra pagina Facebook.

Oltre a questo articolo, ti metto a disposizione gratuita il pdf del nostro articolo più letto sui pro e contro dei social network: scaricalo ora.