Ciao, oggi parliamo di content marketing.

L’unico problema che, molto spesso, si tende a considerare è solamente lo studio e la produzione del contenuto.

Questo però rappresenta solamente il 50% del lavoro.

Il rimanente 50% è COME si distribuiscono i contenuti.

Diventare maestri nella distribuzione all’interno della nostra nicchia richiede tempo, sacrificio e un’ottima capacità di analisi.

Ho raccolto 3 consigli per far schizzare alle stelle la reach dei vostri contenuti.

Sei pronto? Iniziamo!

social media marketing1) Comprendere e studiare le piattaforme

Questo potrà sembrare banale, ma sul lato pratico è tutta un’altra storia.

Troppo spesso mi capita di vedere aziende e personal brand che utilizzano diverse piattaforme senza fare alcuna distinzione in termini strategici.

Comprendere a pieno una piattaforma significa:

Conoscere gli algoritmi della piattaforma stessa per capire come i contenuti vengono promossi o limitati.
Conoscere quali contenuti hanno una maggiore reach sulla piattaforma.
Ma anche e soprattutto conoscere l’audience e lo scopo della piattaforma.

Uno degli errori peggiori che si possano fare è proporre qualcosa in un posto dove le persone non se lo aspettano.

Siete comodamente rilassati sulla vostra sdraio a prendere il sole con una bibita fresca in mano.

All’improvviso vi si avvicina un venditore in giacca e cravatta proponendo una cucina ad un superprezzo.

Ricorda bene di studiare il contesto in cui operate.

2) Trovare dei partner

Uno dei punti fondamentali per aumentare esponenzialmente la nostra copertura è trovare dei partner…

Delle persone interessate a quello che facciamo che ci diano parte della loro visibilità in cambio di un buon contenuto per la loro audience.

Questa visibilità può venire da un guest post su un blog, da uno shoutout su Instagram o semplicemente da una ricondivisione su twitter.

Ah, ci hai mai fatto caso a quanto collaborino tra loro i diversi youtuber?

Molto spesso (soprattutto all’inizio) ci troveremo a mandare anche decine di richieste di collaborazione al giorno, solo per promuovere i nostri contenuti.

Il mio consiglio è questo:

Proponi i tuoi contenuti solamente a persone o brand che abbiano un audience potenzialmente interessata.

Quando lo fai cerca di distinguerti e sottolinea il beneficio che offri al possibile partner.

3) Go analytics!

analyticsLa maggior parte dei social mostrano i nostri contenuti solo ad una piccola percentuale del nostro pubblico.

Oltre alle strategie accennate nei punti precedenti, esistono alcuni accorgimenti che massimizzano questa percentuale.

Come ad esempio pubblicare intorno al momento di massima attività del nostro pubblico sulla piattaforma.

 

Hai un’altra idea?

Ci vediamo nei commenti!

Andrea, l’artigiano del Web